LE DISEGUAGLIANZE SANITARIE IN EUROPA E LA POSIZIONE CRITICA DELL’ITALIA

DISEQUAGLIANZEIn Italia il blocco del turnover, il precariato, la mancanza di una vera politica di formazione professionale continua, la forte difficoltà a raggiungere una vera autonomia professionale, la struttura ottusamente burocratica, lo spreco di risorse sotto forma di inefficienze amministrative, quando non corruttive, spiegano una perdita di quota nella classifica dei sistemi sanitari. Continua a leggere

DEBITO ECM 2011-13, POI ARRIVA IL CERTIFICATO DEI CREDITI

Da INFERMIERIATTIVI

ECM Il debito formativo per il triennio 2011-2013 ha avuto una forma di condono, mentre per chi ha acquisito dei crediti c’è un premio nel triennio 2014-16.Se la novità è la possibilità di acquisire meno crediti secondo la tabella, il certificato di acquisizione dei crediti sarà attivo al termine del triennio. Continua a leggere

PET THERAPY, ECCO LE LINEE GUIDA NAZIONALI

Da il sole24 ore Sanita’

di Lucilla Vazza

pet-therapy-fotoNessuno potrà più dire con leggerezza che quel medico è un cane o peggio un asino, perché gli amici a quattro zampe potranno finalmente avere la “patente” di terapeuti, in grado di migliorare il percorso di guarigione di alcune categorie di pazienti. Continua a leggere

MOBILITÀ DEI PROFESSIONISTI IN EUROPA: DALL’ITALIA È FUGA DEI MEDICI

Pharmaceutical tablets productionLa Commissione europea ha diffuso i dati sulla mobilità geografica dei professioni nell’Ue. L’Italia “esporta” medici nel Regno Unito, accoglie infermieri rumeni e, un po’ a sorpresa, sempre più avvocati spagnoli

Continua a leggere

AMBULANZA SENZA MEDICO… NE’ INFERMIERE

AMBULANZAComiso
Un’ambulanza senza medico e infermiere a bordo, quale tipo di servizio e soprattutto di assistenza può prestare al malato di turno? La domanda è lecita perchè a Comiso, con la sanità siciliana che ci ritroviamo, accade anche questo. Continua a leggere

EBOLA, OMS: “STAFF INCOMPETENTE E BUROCRAZIA, COSÌ IL VIRUS SI È DIFFUSO”

EBOLAL’Organizzazione mondiale della Sanità, in un documento interno, ammette le proprie responsabilità per la diffusione dell’epidemia

Continua a leggere

E’ GUARITA L’INFERMIERA SPAGNOLA INFETTATA DAL VIRUS DELL’EBOLA

infermiera ebolaLa 44enne Teresa Romero era stata la prima a essere colpita dalla malattia fuori dai confini dell’Africa. Secondo l’ospedale di Madrid dove è ricoverata, ora nel suo sangue non c’è più traccia del virus

Continua a leggere

L’INFERMIERE E IL TURNO DI NOTTE, SMENTIAMO LE CREDENZE POPOLARI.

turni notteLa stragrande maggioranza degli infermieri, lavora sui turni di notteal fine di espletare l’esigenza per coprire l’assistenza nelle 24 ore. Il turno di notte è sempre stato visto soprattutto da chi non conosce la professione infermieristica, come l’occasione di avere un lavoro con molti vantaggi(lavoro di notte e quindi dormire , due giorni liberi,rientrare col pomeriggio etc etc.) Continua a leggere

LE COMPETENZE AVANZATE INFERMIERISTICHE E LA “CABINA DI REGIA”. ALCUNE RIFLESSIONI GIURIDICHE

luca benci. Giurista

tratto da www.quotidianosanita.it

Un’analisi dettagliata dei due documenti sul futuro delle professioni sanitarie che hanno suscitato tante polemiche. Dai dubbi sul concetto di “competenze avanzate” per gli infermieri a quelli suscitati dal nuovo organismo per la discussione delle tematiche professionali tra governo, regioni e sindacati. Continua a leggere

53% DI INFERMIERI NEOLAUREATI NON LAVORA NONOSTANTE MANCANO CIRCA 60 MILA INFERMIERI NEL SSN….. “E LE STELLE STANNO A GUARDARE”

erroriSecondo  dati Ocse, nel nostro Ssn mancano circa 60 mila infermieri, ed il 53% dei laureati non riescono a trovare lavoro, nonostante la carenza ospedaliera che il Ssn non può permettersi di assumere. Continua a leggere